ESP Fenomeni paranormali

Horror Canada 2011 Regia The Vicious Brothers Durata 92 min Interpreti e personaggi Sean Rogerson: Lance Preston Ashleigh Gryzko: Sasha Parker Juan Riedinger: Matt White Mackenzie Gray: Houston Gray Merwin Mondesir: T.C. Gibson Arthur Corber: Dr. Friedkin Michele Cummins: Ghost Ben Wilkinson: Jerry Hartfield Una troupe televisiva lavora a un reality in stile falso documentario, dal titolo Grave Encounters (ESP - Fenomeni Paranormali in italiano). Un episodio viene filmato nel Collingwood Psychiatric Hospital, un vecchio ospedale psichiatrico abbandonato da tempo. La troupe gira "interviste" a dei testimoni che raccontano di inspiegabili fatti (fenomeni paranormali accaduti in passato nell'edificio); si parla anche di un neurologo, Friedkin, che faceva esperimenti sul cervello dei malati, ucciso in seguito da sei pazienti che erano fuggiti dalle loro stanze. La troupe decide così di restare nell'ospedale per una notte e verificare quello che si vocifera riguardo alla clinica. Tuttavia, inizialmente non si verifica nessun fenomeno paranormale quando all'improvviso T.C, il cameraman del gruppo, intravede in un corridoio una sedia a rotelle che in precedenza non c'era e mentre riceve una telefonata dalla famiglia, dando le spalle alla stessa sedia a rotelle questa si inizia a muovere. I veri problemi inizieranno quando Sasha, unica ragazza del gruppo, verrà toccata alla testa da una misteriosa entità. Il fenomeno provocherà la fuga dei quattro reporter tanto che, impauriti, decideranno di sfondare la porta da cui erano entrati (la porta era stata chiusa con una catena dal custode su ordine del reporter Lance per rendere le riprese più avvincenti e sarebbe dovuta essere aperta il mattino successivo alle sei) per fuggire dall'ospedale. Sfondata la porta, la troupe scoprirà con orrore che essa non porta fuori dall'edificio, bensì, inspiegabilmente, nell'atrio. Intanto Matt, il tecnico del gruppo sparirà nel nulla mentre era intento a recuperare le attrezzature.
Precedente Manila Nazzaro Successivo Drunken Master 2