Storie pazzesche

storiepazzesche07012016
Commedia
Argentina 2014
Regia Damián Szifrón
Durata 122 min
Interpreti e personaggi
Ricardo Darín: Simón Fisher
Óscar Martínez: Mauricio Pereyra Hamilton
Leonardo Sbaraglia: Diego Iturralde
Érica Rivas: Romina
Rita Cortese: cuoca
Julieta Zylberberg: cameriera
Darío Grandinetti: Salgado
María Onetto: Helena Pereyra Hamilton
Nancy Dupláa: Victoria Malamud
Osmar Núñez: avvocato
María Marull: Isabel
Mónica Villa: maestra
Diego Starosta: Ignacio Fontana
María Laura Caccamo: hostess
Carlos Alberto Vavassori: Victor Jensen
César Bordón: Cuenca
Juan Santiago Linari: Alexis
Walter Donado: Mario
Cristina Blanco: avvocatessa
Alejandro Angelini: cassiere
Germán de Silva: custode
Diego Velázquez: procuratore
Alan Daicz: Santiago
Diego Gentile: Ariel
Marcelo Pozzi: cuoco
Margarita Molfino: Lourdes

Il film è un’antologia di sei cortometraggi uniti dal tema comune della violenza e della vendetta.

La prima storia e prologo è Pasternak. Due passeggeri di un aereo scoprono di conoscere entrambi un uomo di nome Pasternak: la ragazza era la sua ex fidanzata, mentre l’uomo è stato un critico che lo aveva stroncato ad un concorso musicale. Ascoltando la conversazione, anche tutti gli altri passeggeri del volo (compresa la hostess) si accorgono di essere collegati in qualche modo al signor Pasternak. Si scopre così che l’intero volo era una trappola organizzata proprio da Pasternak, responsabile degli assistenti di volo, che – dopo aver avvelenato i piloti ed essersi chiuso in cabina di pilotaggio – schianta l’aereo sulla casa di riposo che accoglie i suoi genitori.

I ratti (Las ratas) racconta di un usuraio che, fermandosi in un piccolo ristorante lungo la strada, viene riconosciuto dalla cameriera, la cui famiglia era stata rovinata proprio da questo uomo. Lei rifiuta l’offerta della cuoca di mescolare del veleno per topi nel cibo, ma la cuoca, nostalgica dei tempi trascorsi in prigione, lo aggiunge lo stesso. Quando il figlio dell’usuraio si unisce al padre e mangia lo stesso cibo, la cameriera cerca di portargli via il cibo avvelenato. L’usuraio inizia allora ad insultarla, causando l’intervento della cuoca, che lo uccide con un coltello da macellaio.

VALUTAZIONE
valutazione-stella-2016valutazione-stella-2016valutazione-stella-2016

Precedente La piramide Successivo cv celebrity photo collection 1636