Prince of Persia – Le sabbie del tempo

PrinceofPersia06062016
Azione
Usa 2010
Regia Mike Newell
Durata 116 min
Interpreti e personaggi
Jake Gyllenhaal: Dastan
Gemma Arterton: Tamina
Alfred Molina: Sceicco Amar
Ben Kingsley: Nizam
Steve Toussaint: Seso
Toby Kebbell: Garsiv
Richard Coyle: Tus
Ronald Pickup: Re Sharaman
Reece Ritchie: Bis
Gísli Örn Garðarsson: Zolm

La storia si svolge in Persia attorno all’VIII secolo d.C.
Dastan è un orfano cresciuto per le strade di Nasaf, capitale del Regno, che in virtù del suo coraggio e della sua nobiltà d’animo viene adottato dal re Sharaman e diventa il terzo Principe di Persia.
Divenuto adulto partecipa, insieme ai fratelli Tus e Garsiv, alla battaglia per la conquista della città di Alamut, accusata dal loro zio Nizam di fornire armi ai nemici della Persia.
Durante la battaglia il principe entra di soppiatto in città e riesce ad aprire un cancello laterale assieme all’amico Bis e al suo gruppo, garantendo così un’entrata sicura per l’esercito persiano. Durante lo scontro Dastan entra in possesso di uno strano pugnale, affidato ad un guerriero inviato dalla principessa Tamina che il principe riesce a sconfiggere in duello.

Tus e i suoi fratelli prendono prigioniera la principessa Tamina, ma al ritorno nella capitale l’erede al trono viene in seguito duramente redarguito dal padre per aver attaccato una città santa come Alamut, fatto che potrebbe incrinare i rapporti tra il regno ed i suoi alleati. Tus promette quindi di trovare le prove del tradimento di Alamut, e prima di lasciare Nasaf lascia una veste al fratello Dastan come regalo per il re, loro padre (come vuole la tradizione per aver conquistato una città in suo nome). Il giovane principe viene festeggiato da tutti per il suo grande valore e dona al padre la veste consegnatagli prima dal fratello, ma essa consuma il corpo del re uccidendolo senza che nessuno possa toccarla senza ustionarsi. Dastan viene accusato ingiustamente dell’omicidio, e assieme alla principessa Tamina riesce a fuggire dalla città, ma durante la fuga il suo amico Bis viene ucciso.

Quella notte, durante la sosta in un’oasi, la principessa tenta di riprendersi il pugnale, e Dastan casualmente attiva il meccanismo dell’arma, liberando la sabbia al suo interno e riavvolgendo il tempo, capendo che solo chi lo impugna si rende conto di quanto accaduto, e che quindi l’arma potrebbe essere il vero motivo per cui Tus ha attaccato la città (in quanto gliel’aveva persino chiesto come dono di vittoria spettante al capo dell’esercito). Credendo di essere stato tradito dal fratello per l’acquisizione di quello strano oggetto decide di mostrarlo a suo zio Nizam, ma durante il viaggio Tamina stordisce Dastan e fugge col pugnale. Nel frattempo Tus mette una taglia sulla testa di Dastan.

VALUTAZIONE
valutazione-stella-2016valutazione-stella-2016valutazione-stella-2016

Precedente Belén al Maurizio Costanzo Show Successivo Una notte a Casablanca