Crea sito

Monella

Erotico
Italia 1998
Regia Tinto Brass
Durata 120 min
Interpreti e personaggi
Anna Ammirati: Lola
Patrick Mower: André
Max Parodi: Masetto
Serena Grandi: Zaira
Susanna Martinková: Michelle
Antonio Salines: Pepè
Francesca Nunzi: Wilma
Laura Trotter: Carmelina

[banner]

Il film è ambientato nell’Italia degli anni Cinquanta in una cittadina del mantovano al confine con l’Emilia Romagna, Pomponesco. Narra le vicende di Lola, una ragazza molto sexy, che sta per sposare Masetto, fornaio geloso che ha deciso di “rispettarla”, essendo la ragazza ancora vergine.
Lola però non sta più nella pelle, smania e non vede l’ora di fare l’amore, non intendendo arrivare al matrimonio “impreparata”. Per questo motivo cerca di ribellarsi al fidanzato e gira con fare provocante per le strade e le campagne alla ricerca di un maestro d’amore. Tra schermaglie e battibecchi amorosi tra i due giovani amanti, Lola riesce a trovare chi le darà lezioni d’amore, grazie alla sua perversa attrazione verso il seducente ed adulto André, il cinquantenne amante della prosperosa madre Zaira .
A seguito della ennesima lite tra i fidanzati, Lola tende una trappola a Masetto e gli fa credere di essere stata violentata da un uomo. Masetto, preso dalla rabbia, abbandona le proprie buone intenzioni e finalmente fa l’amore con lei. I ragazzi si sposano, e tutti gli amici sono invitati al pranzo di nozze. I convenuti iniziano a danzare e la telecamera si sposta su una inquadratura dell’allegro e gigione direttore d’orchestra, il regista Tinto Brass, che occhieggia ammiccante verso il pubblico.

Anna Ammirati Napoli, 1º gennaio 1978 Attrice Italiana.

Filmografia
Monella, regia di Tinto Brass (1997)
Rose e pistole, regia di Carla Apuzzo (1998) – Festival di Berlino 1999
I fetentoni, scritto e diretto da Alessandro Di Robilant (1999)
Quartetto, scritto e diretto da Salvatore Piscicelli (2000)
La repubblica di San Gennaro, regia di Massimo Costa (2002) – Tratto dalla commedia teatrale Casa di frontiera di Gigi Proietti e Gianfelice Imparato
La rivincita, regia di Armenia Balducci (2001)
Furti, sceneggiatura e regia di Stefano Soli (2002) – Globo d’Oro della stampa estera
Alla fine della notte, scritto e diretto da Salvatore Piscicelli (2003)
… e dopo cadde la neve, regia di Donatella Baglivo (2006) – Dedicato alle vittime e ai superstiti del terremoto dell’Irpinia del 1980
Light, regia di Andres Madolnado Arcès – Cortometraggio (2006)
Amore e libertà – Masaniello, regia di Angelo Antonucci (2006)
L’amore buio, regia di Antonio Capuano (2010)
Breve storia di lunghi tradimenti, regia di Davide Marengo (2011)

Pubblicato da celiavincenzo

Vincenzo Celia