Mariangela Melato

Mariangela Melato
Milano, 19 settembre 1941 – Roma, 11 gennaio 2013 attrice italiana. Annoverata tra le più grandi attrici italiane, iniziò a studiare recitazione sotto la guida di Esperia Sperani. Dopo anni di teatro in cui lavorò con Fantasio Piccoli, Dario Fo, Luchino Visconti e Luca Ronconi, esordì al cinema con Pupi Avati nell’horror Thomas e gli indemoniati.


Thomas e gli indemoniati – regia di Pupi Avati (1969)
L’invasione – regia di Marc Allegret (1970)
Il prete sposato, regia di Marco Vicario (1970)
Rapporto a tre – regia di Paul Swimmer (1970)
Incontro – regia di Piero Schivazappa (1970)
Io non scappo… fuggo – regia di Franco Prosperi (1971)
Basta guardarla – regia di Luciano Salce (1971)
Per grazia ricevuta – regia di Nino Manfredi (1971)
La classe operaia va in paradiso – regia di Elio Petri (1971)
Mimì metallurgico ferito nell’onore – regia di Lina Wertmüller (1972)
Lo chiameremo Andrea – regia di Vittorio De Sica (1972)
La violenza: quinto potere – regia di Florestano Vancini (1972)
La polizia ringrazia – regia di Steno (1972)
Il generale dorme in piedi – regia di Francesco Massaro (1972)
Film d’amore e d’anarchia, ovvero stamattina alle 10 in Via dei Fiori nella nota casa di tolleranza – regia di Lina Wertmüller (1973)
Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto – regia di Lina Wertmüller (1974)
La poliziotta – regia di Steno (1974)
Sterminate “Gruppo Zero” – regia di Claude Chabrol (1974)
Di che segno sei? – regia di Sergio Corbucci (1975)
L’albero di Guernica – regia di Fernando Arrabal (1975)
Faccia di spia – regia di Giuseppe Ferrara (1975)
Attenti al buffone – regia di Alberto Bevilacqua (1976)
Caro Michele – regia di Mario Monicelli (1976)
Todo Modo – regia di Elio Petri (1976)
Casotto – regia di Sergio Citti (1977)
La presidentessa – regia di Luciano Salce (1977)
Il gatto – regia di Luigi Comencini (1977)
Saxofone – regia di Renato Pozzetto (1978)
I giorni cantati – regia di Paolo Pietrangeli (1979)
Dimenticare Venezia – regia di Franco Brusati (1979)
Flash Gordon – regia di Mike Hodges (1980)
Oggetti smarriti – regia di Giuseppe Bertolucci (1980)
Il pap’occhio – regia di Renzo Arbore (1980)
Jeans dagli occhi rosa – regia di Andrew Bergman (1981)
Aiutami a sognare – regia di Pupi Avati (1981)
Bello mio, bellezza mia – regia di Sergio Corbucci (1982)
Il buon soldato – regia di Franco Brusati (1982)
Domani si balla! – regia di Maurizio Nichetti (1983)
Il petomane – regia di Pasquale Festa Campanile (1983)
Segreti segreti – regia di Giuseppe Bertolucci (1985)
Notte d’estate con profilo greco, occhi a mandorla e odore di basilico – regia di Lina Wertmüller (1986)
Figlio mio infinitamente caro – regia di Valentino Orsini (1987)
Giselle – regia di Herbert Ross (1987)
Mortacci – regia di Sergio Citti (1988)
La fine è nota – regia di Cristina Comencini (1992)
Panni sporchi – regia di Mario Monicelli (1999)
Un uomo perbene – regia di Maurizio Zaccaro (1999)
L’amore probabilmente – regia di Giuseppe Bertolucci (2001)
L’amore ritorna – regia di Sergio Rubini (2004)
Vieni via con me – regia di Carlo Ventura (2005)

Il successo arrivò negli anni Settanta, per la partecipazione in film drammatici e commedie di successo, soprattutto per la collaborazione artistica con Lina Wertmüller e Giancarlo Giannini nelle commedie grottesche: Mimì metallurgico ferito nell’onore, Film d’amore e d’anarchia e Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto.

Fu in questo periodo che ricevette la maggior parte dei suoi premi cinematografici, fra cui quattro David di Donatello alla migliore attrice per La poliziotta (1974), Caro Michele (1976), Il gatto (1977) e Aiutami a sognare (1981) e altri quattro riconoscimenti speciali. Ha vinto inoltre cinque Nastro d’argento alla miglior attrice, due Globi d’oro, un Ciak d’oro. In ambito teatrale ha vinto due premi Ubu (2002 e 2011) e due premi Eleonora Duse (1987, 1999) come migliore attrice.

Alternò sempre il lavoro fra cinema e teatro: a quest’ultimo si dedicò maggiormente nella seconda parte della sua carriera, diradando le partecipazioni al cinema e lavorando saltuariamente per qualche fiction televisiva. Ammalatasi di un tumore al pancreas si spense l’11 gennaio 2013 all’età di 71 anni.

Precedente Keira Knightley - Wallpaper Successivo Alberto Sordi