Il mondo dei replicanti


Fantascienza
Usa 2009
Regia Jonathan Mostow
Durata 104 min
Interpreti e personaggi
Bruce Willis: Agente Tom Greer
Radha Mitchell: Agente Jennifer Peters
Rosamund Pike: Maggie Greer
Boris Kodjoe: Andrew “Andy” Stone
James Francis Ginty: surrogato di Canter
James Cromwell: Dr. Lionel Canter
Ving Rhames: Il profeta
Jack Noseworthy: Miles Strickland
Devin Ratray: Bobby Sounders
Michael Cudlitz: Colonnello Brendon
Jeffrey De Serrano: Armando
Helena Mattsson: JJ la bionda

In un futuro prossimo uno scienziato, il Dr. Canter, inventa degli androidi (definiti surrogati), indistinguibili dagli esseri umani che, comandati a distanza da una comoda poltrona, trasmettono tutte le percezioni dell’ambiente in cui si muovono.

A distanza di pochi anni la nuova tecnologia, pensata inizialmente per restituire mobilità ai disabili, ha avuto un enorme successo, commercializzata dalla società VSI: gli androidi non solo sono personalizzabili (nell’aspetto, come nel sesso), ma possono sostituire gli esseri umani in ogni faccenda quotidiana. Oltre il 98% dell’umanità decide di usarli, sia per motivi di sicurezza (in un qualsiasi incidente o aggressione andrebbe distrutto solo l’androide), sia per realizzare senza sforzo i propri desideri.

Una minoranza di esseri umani, però, rifiuta e condanna l’uso degli androidi e ottiene dai governi la possibilità di vivere in enclave all’interno delle città. Il loro leader supremo, il Profeta, definisce la vita attraverso un surrogato come un inganno. Intanto il Dr. Canter, licenziato dall’IVS, da anni si è ritirato a vita privata.

Una sera, in un vicolo all’esterno di una discoteca, un motociclista sconosciuto colpisce col raggio di una strana arma il surrogato dell’unico figlio del Dr. Canter e quello di una ragazza con cui si era appartato, fondendone i circuiti. I detective dell’FBI Greer e Peters, indagando sul caso, scoprono che anche gli utenti dei due surrogati sono morti sulla poltrona di comando: il loro sistema nervoso si è liquefatto.

I due detective riescono a rintracciare il motociclista. Greer lo insegue fin dentro all’enclave governata dal Profeta, dove i surrogati non possono entrare. Il motociclista lo sfiora con la sua arma e Greer si salva scollegandosi momentaneamente dal suo surrogato. Riesce a bloccare l’assassino, ma il suo surrogato è distrutto dai discepoli del Profeta.

Precedente cv celebrity photo collection 1630 Successivo John Wick