Gotti – Il primo padrino

  • film del 2018 diretto da Kevin Connolly ed interpretato da John Travolta.

 

  • Usa 2018
  • Biografico/Drammatico
  • Regia Kevin Connolly
  • Durata 110 min

 

  • Interpreti e personaggi
  • John Travolta: John Gotti
  • Kelly Preston: Victoria Gotti
  • Stacy Keach: Aniello Dellacroce
  • Spencer Lofranco: John Gotti, Jr.
  • Pruitt Taylor Vince: Angelo Ruggiero
  • William DeMeo: Sammy Gravano
  • Chris Mulkey: Frank DeCicco
  • Leo Rossi: Bartholomew Boriello
  • Chris Kerson: Wilfred “Willie Boy” Johnson
  • Victor Gojcaj: Padre Murphy
  • Sal Rendino: Vincent Gigante

 

  • Trama
    Il film racconta il regno trentennale del boss mafioso italo-statunitense John Gotti e della sua ascesa come capo della Famiglia Gambino, insieme a suo figlio, John Gotti, Jr. e alla sua fedele moglie Victoria.
  • Da killer per la famiglia Gambino, ne diventa uomo d’onore, cioè affiliato. Viene successivamente incarcerato per un omicidio, scontando due anni di carcere, ma avendo le guardie sul suo libro paga, riesce ad uscire spesso con la scusa di andare dal dentista. Intanto continua il suo lavoro di killer.
  • John Gotti Jr. frequenta il college, ma la fama del padre gli rende tutti ostili, per cui lascia la scuola per stare con il padre per strada. Nel 1980, il piccolo Frank, uno dei figli di John Gotti, viene investito da un vicino di casa e muore a soli dodici anni.
  • Durante una rissa svoltasi in un bar, John Gotti Jr. uccide un altro ragazzo, il che attira più attenzione sulla famiglia; il vero caos scoppia quando Angelo Ruggiero, amico di famiglia, viene intercettato mentre parla di crimini i quali coinvolgono anche “il boss dei boss” della famiglia Gambino Paul Castellano il quale, temendo che con il suo arresto possa essere sostituito al comando da Gotti, ordina lo scioglimento della banda.
  • Con la morte del suo mentore Aniello Dellacroce, Gotti si allea con Frank DeCicco per uccidere Castellano e subentrare a lui, nel 1985.
  • Successivamente, Frank DeCicco viene assassinato con una bomba in auto. Gotti vorrebbe andare oltre, ma Angelo Ruggiero se ne occupa uccidendo un pezzo grosso di un’altra famiglia, il che innesca rappresaglie reciproche. Per proteggerlo, Gotti caccia Ruggiero, ma per questo litiga con il figlio, che pretende e ottiene di entrare nella famiglia, venendo messo a capo di alcuni uomini. Tuttavia, in un nuovo processo, Sammy Gravano confessa per far incriminare anche Gotti, incarcerato definitivamente nel 1992. La sua debolezza porta ad una guerra tra le famiglie, a cui cerca di rimediare Gotti Jr., ma viene a sua volta incriminato e condannato. Stanco e spaventato, decide di patteggiare ed uscire da Cosa Nostra.
  • Infine, Gotti muore di cancro alla gola nel 2002, tra le condoglianze delle persone comuni, che lo lodano per aver sempre protetto il quartiere e aver ucciso solo altri mafiosi.

VALUTAZIONE

Precedente San Valentino di sangue Successivo Halloween 2018