Bela Lugosi

Bela Lugosi, nome d’arte di Béla Ferenc Dezső Blaskó (Lugoj, 20 ottobre 1882 – Los Angeles, 16 agosto 1956), è stato un attore cinematografico ungherese. È rimasto celebre per le sue interpretazioni nei film horror, prima fra tutte quella del personaggio di Dracula.

[banner align=”alignnone”]
A Régiséggyüjtö, cortometraggio, regia di Alfréd Deésy (1917)
Nászdal, regia di Alfréd Deésy (1917)
Leoni Leo, regia di Alfréd Deésy (1917)
Az ezredes, regia di Michael Curtiz (1917)
Tavaszi vihar, regia di Alfréd Deésy (1918)
Lulu, regia di Michael Curtiz (1918)
Küzdelem a létért, regia di Alfréd Deésy (1918)
Casanova, regia di Alfréd Deésy (1918)
Álarcosbál, regia di Alfréd Deésy (1918)
Lili, regia di Cornelius Hintner (1918)
Az élet királya, regia di Alfréd Deésy (1918)
99, regia di Michael Curtiz (1918)
Die Teufelsanbeter, regia di Marie Luise Droop (1920)
Die Frau im Delphin, oder 30 Tage auf dem Meeresgrund, regia di Artur Kiekebusch-Brenken (1920)
Der Fluch der Menschheit – 1. Die Tochter der Arbeit, regia di Richard Eichberg (1920)
Hypnose, regia di Richard Eichberg (1920)
Der Tanz auf dem Vulkan – 1. Sybil Young, regia di Richard Eichberg (1920)
Der Tanz auf dem Vulkan – 2. Der Tod des Großfürsten, regia di Richard Eichberg (1920)
Nat Pinkerton im Kampf, 1. Teil – Das Ende des Artisten Bartolini, regia di Wolfgang Neff (1920)
La testa di Giano (Der Januskopf), regia di Friedrich Wilhelm Murnau (1920)
Lederstrumpf, 1. Teil: Der Wildtöter und Chingachgook, regia di Arthur Wellin (1920)
Der Fluch der Menschheit – 2. Im Rausche der Milliarden, regia di Richard Eichberg (1920)
Auf den Trümmern des Paradieses, regia di Josef Stein (1920)
Lederstrumpf, 2. Teil: Der Letzte der Mohikaner, regia di Arthur Wellin (1920)
Die Todeskarawane, regia di Josef Stein (1920)
The Last of the Mohicans, non accreditato, regia di Clarence Brown e Maurice Tourneur (1920)
Johann Hopkins, der Dritte, regia di Wolfgang Neff (1921)
Ihre Hoheit die Tänzerin (1922)
The Silent Command, regia di J. Gordon Edwards (1923)
The Rejected Woman, regia di Albert Parker (1924)
L’uomo che prende gli schiaffi (He Who Gets Slapped), non accreditato, regia di Victor Sjöström (1924)
The Midnight Girl, regia di Wilfred Noy (1925)
Daughters Who Pay, regia di George Terwilliger (1925)
Punchinello, cortometraggio, regia di Duncan Renaldo (1926)
How to Handle Women, non accreditato, regia di William James Craft (1928)
The Veiled Woman, regia di Emmett J. Flynn (1929)
Prisoners, regia di William A. Seiter (1929)
The Thirteenth Chair, regia di Tod Browning (1929)
Il re del jazz (The King of Jazz), regia di John Murray Anderson e (non accreditato) Pál Fejös (1930)
Such Men Are Dangerous di Kenneth Hawks (non accreditato) (1930)
La seduzione del peccato (Wild Company), regia di Leo McCarey (1930)
La spia (Renegades), regia di Victor Fleming (1930)
Valzer viennese (Viennese Nights, regia di Alan Crosland (1930)
Oh, for a Man, regia di Hamilton MacFadden (1930)
Dracula (Dracula), regia di Tod Browning (1931)
Fifty Million Frenchmen, regia di Lloyd Bacon (1931)
Sempre rivali (Women of All Nations), non accreditato, regia di Raoul Walsh (1931)
Il cammello nero (The Black Camel), regia di Hamilton MacFadden (1931)
Broadminded, regia di Mervyn LeRoy (1931)
Il dottor Miracolo (Murders in the Rue Morgue), regia di Robert Florey (1932)
L’isola degli zombies (White Zombie), regia di Victor Halperin (1932)
Chandu the Magician, regia di William Cameron Menzies e Marcel Varnel (1932)
Bacio mortale (The Death Kiss), regia di Edwin L. Marin (1933)
L’isola delle anime perdute (Island of Lost Souls, 1932), regia di Erle C. Kenton (non accreditato)
The Whispering Shadow, regia di Colbert Clark e Albert Herman (1933)
Night of Terror (noto anche con il titolo He Lived to Kill), regia di Benjamin Stoloff (1933)
International House, regia di A. Edward Sutherland (1933)
Orizzonti di fuoco (The Devil’s in Love), non accreditato, regia di William Dieterle (1933)
The Return of Chandu, regia di Ray Taylor (1934) – di questo film esistono due versioni: una della durata di 65′ e una, divisa in 12 capitoli, di 208′
The Black Cat, regia di Edgar G. Ulmer (1934)
Gift of Gab, regia di Karl Freund (1934)
The Mysterious Mr. Wong, regia di William Nigh (1934)
Chandu on the Magic Island, regia di Ray Taylor (1935)
La morte azzurra (The Best Man Wins), regia di Erle C. Kenton (1935)
I Vampiri di Praga (Mark of the Vampire), regia di Tod Browning (1935)
The Mystery of the Marie Celeste, regia di Denison Clift (1935)
The Raven, regia di Lew Landers (1935)
Un dramma per televisione (Murder by Television), regia di Clifford Sanforth (1935)
Il raggio invisibile (The Invisible Ray), regia di Lambert Hillyer (1936)
Postal Inspector, regia di Otto Brower (1936)
Shadow of Chinatown, regia di Robert F. Hill (1936) – di questo film esistono due versioni: una della durata di 65′ e una, divisa in 15 capitoli, di 300′
S.O.S. Coast Guard, regia di Alan James e William Witney (1937)
The Phantom Creeps, regia di Ford Beebe e Saul A. Goodkind (1939)
Il figlio di Frankenstein (Son of Frankenstein), regia di Rowland V. Lee (1939)
The Gorilla, regia di Allan Dwan (1939)
Ninotchka (Ninotchka), regia di Ernst Lubitsch (1939)
Occhi neri di Londra (The Dark Eyes of London), regia di Walter Summers (1940)
The Saint’s Double Trouble, regia di Jack Hively (1940)
Black Friday, regia di Arthur Lubin (1940)
Notti di terrore, conosciuto anche come Minaccia occulta e come La notte dei pipistrelli (The Devil Bat), regia di Jean Yarbrough (1940)
You’ll Find Out, regia di David Butler (1940)
The Invisible Ghost, regia di Joseph H. Lewis (1941)
The Black Cat, regia di Albert S. Rogell (1941)
Spooks Run Wild, regia di Phil Rosen (1941)
L’uomo lupo (The Wolf Man), regia di George Waggner (1941)
Black Dragons, regia di William Nigh (1942)
Il terrore di Frankenstein (The Ghost of Frankenstein) (1942)
Il corpo scomparso (The Corpse Vanishes), regia di Wallace Fox (1942)
A mezzanotte corre il terrore (Bowery at Midnight) (1942)
Frankenstein contro l’uomo lupo (Frankenstein Meets the Wolf Man) (1943)
L’uomo scimmia (The Ape Man) (1943)
Voodoo Man, regia di William Beaudine (1944)
Il ritorno del vampiro (The Return of the Vampire), regia di Lew Landers (1944)
La iena – L’uomo di mezzanotte (The Body Snatcher) (1945)
Scared to Death, regia di W. H. Cabanne (1947)
Il cervello di Frankenstein (Bud Abbott Lou Costello Meet Frankenstein) (1948)
Bela Lugosi Meets a Brooklyn Gorilla, regia di William Beaudine (1952)
Glen or Glenda, regia di Edward D. Wood Jr. (1953)
La sposa del mostro (Bride of the Monster), regia di Edward D. Wood Jr. (1955)
Il sonno nero del dottor Satana, regia di Reginald Le Borg (1956)
Plan 9 from Outer Space, regia di Edward D. Wood Jr. (1959)

Precedente MARTINA COLOMBARI Successivo Boris Karloff